MATTINA:

 

Le iscrizioni saranno accolte compatibilmente con la capienza della sala (80 posti).

Iscriviti al seguente link: https://forms.gle/R55m66KcZAFXBeN18

 

Il nuovo Regolamento sui fertilizzanti, in vigore dal luglio 2022, che apre il mercato europeo ai fertilizzanti innovativi a base organica, e l’introduzione dei Crediti di Carbonio per l’agricoltura entro il 2023 concorrono a una forte evoluzione delle tecniche e dei prodotti per la gestione dei suoli agricoli. In occasione della Giornata Mondiale sul Suolo, promossa dalla FAO, l’incontro illustra le principali soluzioni che la chimica verde mette a disposizione degli agricoltori italiani per la salute dei suoli. 

 

PROGRAMMA

h 9,00-11,00

Coordina: Beppe Croce, direttore Chimica Verde Bionet

  • Saluti introduttivi di Marcello Pagliai, Accademia dei Georgofili e Sofia Mannelli, presidente Chimica Verde Bionet
  • La proposta di Regolamento europeo sulla certificazione degli assorbimenti di carbonio – Giulio Volpi, DG Clima, Commissione Europea   
  • Rigenerazione del suolo: tecniche e obiettivi – Lorenzo D’Avino, CREA AA Firenze
  • Applicazione e implicazioni scientifiche del nuovo Regolamento Fertilizzanti – Marco Nuti, Scuola Superiore S.Anna Pisa
  • Il ruolo dei consorzi microbici in agricoltura – Maria Maddalena Del Gallo, Università dell’Aquila
  • Bioinoculi microbici e biodiversità del suolo: il progetto europeo Excalibur – Stefano Mocali, CREA AA
  • I biosolidi nei suoli agricoli: le ragioni di una scelta – Claudio Marzadori, Università di Bologna
  • Produzione e uso del biochar e sequestro del carbonio – David Chiaramonti, Politecnico di Torino e Consorzio Re-Cord
  • Sovesci bioattivi: effetti sinergici – Luca Lazzeri e Roberto Matteo, CREA CI Bologna

 

h 11,00-11,15 Pausa caffè

  • L’agricoltura conservativa per la tutela della sostanza organica e della fertilità del suolo – Laura Ercoli e Elisa Pellegrino, Scuola Superiore S.Anna Pisa
  • Rigenerazione del suolo e sostenibilità economica – Gianluca Brunori, Università di Pisa
  • I cambiamenti in atto nei modelli agricoli e le lighthouse farms nazionali – Debora Fino, presidente Re Soil Foundation – Politecnico di Torino 
  • Le nuove politiche europee sul suolo – Paolo De Castro, Commissione UE per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale AGRI – videoconferenza

 

h 12,15-13,30 Esperienze di impresa

  • Eros Gualandi, cooperativa Il Raccolto
  • Claudio Alinari, Paneco Ambiente
  • Paolo Rinaldi, Recall Latina srl
  • Luca Iovine, CCS Aosta srl
  • Federico Favero, Altitudo 
  • Alberto Albertini, CCPB
  • Enzo Nardi, Az. agr. Palazzi del Papa

 

POMERIGGIO:

 

h 14.00 – 14.15 Registrazione

MODERA: Carlo Jacomini ISPRA

  • Il progetto H2020 Minotaur sulla mappa della biodiversità del suolo in relazione ai cambiamenti climatici. Stefano Mocali – CREA Agricoltura e Ambiente

Standardizzazione dell’indice di qualità biologica dei suoli (QBS-ar) : rete GLOSOLAN della FAO, guideline di campionamento ed estrazione e armonizzazione della scheda di identificazione.

Cristina Menta – Università di Parma, Gaia Bigiotti – CREA Agricoltura e Ambiente

  • Armonizzazione di database e dataset europei sulla mesofauna del suolo. Lorenzo D’Avino e Giovanni L’Abate – CREA Agricoltura e Ambiente, Francesco Bigaran – libero professionista
  • L’utilizzo di analisi sulla biodiversità del suolo nel settore privato e la qualificazione del dato ottenuto. Fabrizio Cassi – Timesis srl, Francesco Pocaterra – ARPAV
  • Le classi di qualità biologica del suolo, ipotesi di aggiornamento e spazializzazione dei dati esistenti. Carlos Lozano Fondon – CREA Agricoltura e Ambiente, Francesca Ragazzi – ARPAV
  • Diffusione della conoscenza sulla mesofauna del suolo e attività di formazione sull’indice QBS – ar

Fabio Gatti – Università di Parma, Silvia Landi – CREA Difesa e Certificazione

17.45 Discussione e conclusioni

 

 

CON IL CONTRIBUTO DI: