Chimica Verde Bionet è un’associazione senza fini di lucro costituita il 21 marzo 2006 da Legambiente Nazionale e da un gruppo di esperti del mondo della ricerca e dell’università italiana, con lo scopo di promuovere e sviluppare la ricerca e l’applicazione industriale di materie prime di origine vegetale. A puro titolo di esempio gli impieghi possono riguardare: energia, coloranti, solventi e addensanti, tessuti e materiali compositi, lubrificanti, tensioattivi, bioplastiche, prodotti per cosmesi e nutraceutica.

Per statuto tutte le materie prime e le filiere di lavorazione promosse dall’associazione devono rispettare criteri di sostenibilità ambientale e di tutela della biodiversità e del paesaggio.

Le principali competenze e attività dell’associazione sono dedicate alla fase della produzione agricola, dei relativi bilanci ambientali e dell’analisi del ciclo di vita di prodotti e co-prodotti di origine vegetale. In tale direzione ha sviluppato particolari competenze nella valutazione della carbon footprint e delle potenzialità di sequestro del carbonio nel terreno.

L’associazione è aperta a imprese pubbliche e private, persone fisiche e altre associazioni che condividano queste finalità, previa la sottoscrizione della “carta degli impegni” che ogni nuovo socio è tenuto a sottoscrivere e previo parere positivo del Consiglio Direttivo.

Ogni socio si impegna a promuovere e sviluppare prodotti ecocompatibili, non utilizzando metodi di lavoro, tecnologie o materiali pericolosi per la salute o ad elevato impatto ambientale, offrendo un’alternativa ai prodotti chimici di origine petrolchimica.

Ci dedichiamo ai seguenti settori:

  • Energia da biomasse vegetali
  • Coloranti, solventi, addensanti naturali
  • Colture da fibra
  • Biocombustibili e biocarburanti
  • Biolubrificanti, oli tecnici, tensioattivi
  • Bioplastiche e biopolimeri
  • Materie prime rinnovabili per la chimica fine
  • Altri usi quali in particolare i fitofarmaci di origine vegetale, le gomme ecc.

Le nostre attività sono:

  • promozione e sviluppo di filiere agroindustriali per la produzione di energia e materiali a partire da prodotti vegetali; realizzazione di progetti e convegni in questo ambito;
  • consulenza scientifica agro-industriale;
  • promozione di sinergie tra gli associati;
  • discussione e presa di posizione unitaria riguardo i modelli di sviluppo relativi a specifiche tematiche;
  • divulgazione delle tematiche della chimica verde presso scuole, associazioni industriali, agricoltori, consumatori, amministrazioni pubbliche, fiere di settore.
Cariche e Consiglio direttivo
  • Presidente: Sofia Mannelli
  • Vicepresidente: Lorenzo D’Avino
  • Direttore: Beppe Croce
  • Segretario, Resp. Ufficio Stampa e Internalizzazione: Marco Benedetti

Consiglio Direttivo: Sofia Mannelli, Beppe Croce, Lorenzo D’Avino, Luciana Angelini (Università di Pisa), Stefano Ciafani (per Legambiente), Marco Benedetti.

I soci fondatori

Per Legambiente ONLUS, Roberto Della Seta, Presidente
Luca Lazzeri – CRA-CIN Bologna
Giuseppe Giorgio Croce – Legambiente
Lorenzo D’Avino – CRA-CIN Bologna
Marco Mazzoncini – Università di Pisa
Enrico Bonari – SSSUP Pisa
Luciana Gabriella Angelini – Università di Pisa
Gianpaolo Grassi – CRA-CIN Rovigo
Gianluca Brunori – Università di Pisa

Chimica Verde raggruppa associazioni a carattere nazionale come Legambiente, che è tra i soci fondatori, diverse attività imprenditoriali che operano nel campo della chimica verde a livello nazionale o internazionale, alcuni ricercatori specializzati nelle filiere prese in esame dall’associazione.

COME ASSOCIARSI

Lascia un commento