Una consultazione pubblica per il ciclo di vita dei digital device

La Commissione Europea ha aperto la consultazione pubblica per introdurre nuove misure sull’acquisto, l’uso, la riparazione, il riciclaggio di telefoni cellulari e tablet nel quadro del suo piano di azione per l’economia circolare che impone un uso più efficiente delle risorse.

La proposta di regolamento aperta ai contributi fino al 23 agosto raccomanda e si sofferma concretamente su una nuova progettazione di tali dispositivi per renderli più efficienti dal punto di vista energetico e della durabilità, delle possibili facili riparazioni, degli aggiornamenti, della manutenzione, del riciclo, del riuso.

Ricordo che il piano d’azione UE per l’economia circolare presentato oltre 1 anno fa è un pacchetto di linee programmatiche che interessa l’intero ciclo di vita dei prodotti. I settori più interessati sono individuati in quelli a più elevato potenziale di circolarità e cioè elettronica, tecnologie dell’informazione e della comunicazione, batterie, veicoli, imballaggi, plastica, tessili, edilizia, alimenti.

Articolo N.6 del 10-06-2021 | a cura di Luigi Campanella


Prof. Luigi Campanella. Si laurea in Chimica e ottiene l’Abilitazione alla professione di Chimico nel 1961. Professore Incaricato Stabilizzato, prima di “Esercitazioni di Chimica Industriale II”, poi di “Esercitazioni di Analisi Chimica Applicata, presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” dal 1967 al 1980. Professore Ordinario di “Chimica Analitica” dall’a.a. 1980/81 all’a.a. 2002-2003 e di Chimica dell’Ambiente e dei Beni Culturali successivamente a tale data. Promotore e Direttore del Centro Interdipartimentale per le Scienze Applicate alla protezione dell’Ambiente e dei Beni Culturali. Attuale Coordinatore del Polo Museale de La Sapienza. È autore di oltre 500 lavori nei settori della Chimica Analitica, dell’Elettrochimica, della Chimica Ambientale, delle Biotecnologie Analitiche, della Chimica dei Beni Culturali.