BIOECONOMIA DALL’AGRICOLTURA PER L’AGRICOLTURA

CremonaFiere 25-27 Febbraio 2015  – Prima edizione

Nell’ambito di Bioenergy 2015 (Cremona, 25-27 febbraio) l’associazione Chimica Verde Bionet ha promosso con CremonaFiere e Legambiente la manifestazione “Green Chemistry Conference and Exhibition”. L’obiettivo è di evidenziare le opportunità tecniche ed economiche dei materiali e dei prodotti bio-based, con attenzione specifica al rapporto rapporto della chimica verde con l’agricoltura e alla sostenibilità ambientale.

Apri la seguente sessione per visualizzare e scaricare la RASSEGNA STAMPA
Green Chemistry Exhibition a BioEnergy 2015

[gn_spoiler title=”Rassegna Stampa Green Chemistry Exhibition  2015″ open=”0″ style=”1″]

La Stampa 

2015-02-22 - La Stampa (118.8 KiB)

Ansa 

2014-12-23 - Ansa (269.0 KiB)

Italia Oggi

2014-12-24 - Italia Oggi (251.1 KiB)

Il Resto Del Carlino 

2015-01-04 - Il Resto Del Carlino (184.9 KiB)

Adnkronos

2015-01-21 - Adnkronos (2) (261.2 KiB)

Wallstreetitalia

2015-01-21 - Wallstreetitalia (Internet) (63.2 KiB)

La Stampa

2015-01-25 - La Stampa (161.6 KiB)

Terra E Vita 

2015-02-07 - Terra E Vita (503.2 KiB)

Adnkronos

2015-02-12 - Adnkronos (67.5 KiB)

Asca 

2015-02-12 - Asca (293.9 KiB)

Il Corriere Della Sera (Ed. Milano) 

2015-02-18 - Il Corriere Della Sera (Ed. Milano) (117.3 KiB)

Il Sole 24 Ore

2015-02-21 - Il Sole 24 Ore (475.4 KiB)

La Stampa Torino 

2015-02-22 - La Stampa Torino (109.5 KiB)

Adnkronos 

2015-02-25 - Adnkronos 1-2 (312.9 KiB)

Wallstreetitalia

2015-02-25 - Wallstreetitalia - (Internet) 1-2 (205.8 KiB)

Food24 il sole24ore

2015-02-26 - Food24 Ilsole24ore (Internet) (78.0 KiB)

[/gn_spoiler]

Area Innovazione

A fianco della sezione espositiva la manifestazione ha offerto una panoramica del grande potenziale innovativo del settore e dell’ampia gamma di discipline scientifiche coinvolte, con poster progetti e prototipi di Università, Enti di Ricerca, Start-up e Imprese innovative

Programma delle iniziative e dei convegni svolti a BioEnergy 2015

BioEnergy 2015 PROGRAMMA SEMINARIALE E CONVEGNISTICO (241.1 KiB)

Presentazione libro Bioeconomia

mercoledì 25 febbraio

La Bioeconomia è considerata dai governi di Europa, Stati Uniti e Cina Popolare la via maestra per garantire alle future generazioni sviluppo sostenibile, sicurezza alimentare e minore dipendenza dalle fonti fossili di energia. Le strategie europee e italiane e le politiche di sostegno nel segmento innovativo dei bioprodotti e delle bioraffinerie, i principali sviluppi di mercato in Europa e in Italia.  

[gn_spoiler title=”Interventi del convegno” open=”1″ style=”2″]

Oltre agli autori B. Croce, L. Lazzeri, S. Ciafani – hanno partecipato anche:

Daniel Ku, National Taipei University of Technology

Edward Hodgson, Climate-KIC
Giulia Gregori, segretario Cluster nazionale SPRING

Francesco Ferrante, vicepresidente Kyoto Club
David Chiaramonti, IEA Bioenergies

Vito Pignatelli, presidente Itabia
Vittorio Cogliati Dezza, presidente Legambiente

Premio nazionale Chimica Verde Innovazione

Chimica Verde e Legambiente hanno promosso con CremonaFiere il concorso “Premio Chimica Verde Innovazione” dedicato alle imprese e alle start up che più si sono distinte nello sviluppo di prodotti o processi innovativi basati sull’impiego di materie prime di origine biologica.

Il Comitato Scientifico, formato da esperti in diverse discipline, ha valutato tutte le esperienze segnalate, premiando i migliori casi.

Download premio Chimica Verde innovazione

Premio CVI Pdf (523.7 KiB)

[gn_box title=”Premio Chimica Verde Innovazione” color=”#388536″]
  • Primo classificato (ex auequo): SOLAS  – Cernusco Lombardone (LC)
  • Primo classificato (ex auequo): Galatea Bio Tech – Milano (MI)
  • Secondo classificato: Frumat – Bolzano (BZ)
  • Premio ROBERTO MOSCA: Blu Marine Service – San Benedetto del Tronto (AP)
[gn_spoiler title=”ROBERTO MOSCA” open=”0″ style=”1″]Morto nell’autunno 2014 in seguito a una grave malattia, è stato un appassionato ecologista e pioniere della chimica verde italiana.

Come titolare della Springcolor di Osimo, piccola azienda storica di pitture e finiture murali, da parecchi anni aveva riconvertito la produzione all’impiego di materie prime naturali a bassa tossicità, recuperando ad esempio l’uso antico di tuorli d’uovo e caseina come addensanti del colore. Al suo nome dedichiamo questo premio per soluzioni innovative con forti ricadute ecologiche.
[/gn_spoiler] [/gn_box]

La chimica verde e la cosmesi

mercoledì 25 febbraio | Organizzazione: Cremonafiere, DLG International, Chimica Verde Bionet e Legambiente. In collaborazione con SICC – Società italiana chimica e scienza cosmetologiche

Moderatore; Fabrizio Zago, resp. cosmesi Chimica Verde

[gn_spoiler title=”Interventi del convegno” open=”0″ style=”2″]
  • La cosmesi naturale: lo sviluppo internazionale Peter Malaise, consulente

    Cosmesi Slides-Malaise (215.7 KiB)

  • La preparazione di ingredienti bioattivi “verdi” ad alto valore aggiunto e a basso costo, ottenuti da scarti dell’industria agro-alimentare Carla Villa, Università degli Studi di Genova
  • Materie prime-seconde da processi dell’industria alimentare Mariella Bleve, EticHub

    Cosmesi Slides-Bleve (571.5 KiB)

  • La chimica verde nelle confezioni per la cosmesi: dai vasetti alle etichette adesive eco-compatibili. Marco Benedetti, Chimica Verde Bionet
  • La certificazione della cosmesi naturale Alessandro Spadoni, Responsabile Sviluppo e promozione Eco Bio Cosmesi, ICEA, Istituto per la Certificazione Etica ed Ambientale
  • Le politiche di sviluppo in Italia e il progetto Expo Elio Mignini, Direttore Generale SICC – Società italiana chimica e scienza cosmetologiche

    Cosmesi Slides-Mignini (1.8 MiB)

[/gn_spoiler]

Biolubrificanti: buone pratiche ed esempi concreti

mercoledì 25 febbraio h 14,30 – 17,30

Sala Amati – Cremona Fiere | Coordina Luca Lazzeri, CRA-CIN Bologna – CTS Chimica Verde Bionet

[gn_spoiler title=”Interventi del convegno” open=”0″ style=”2″]

[/gn_spoiler]

Pratiche sostenibili in campo e in serra: mezzi tecnici, consumi idrici e pacciamatura

giovedì 26 febbraio – Sala Stradivari

Le pratiche agricole sostenibili in campo e in serra: mezzi tecnici, consumi idrici e pacciamatura – L’agricoltura sostenibile mira a garantire la redditività del settore primario conservando le risorse naturali per soddisfare le esigenze future: una componente essenziale della transizione dell’impresa agricola verso la bioeconomia.

[gn_spoiler title=”Interventi del convegno” open=”0″ style=”2″]

Ore 10.00 -11,15 – Plastiche in agricoltura

Presentazione risultati Indagine sui consumi di film plastici nell’agricoltura italiana Beppe Croce, Direttore Chimica Verde bionet
Le nuove politiche dei PSR sui consumi di plastica Sofia Mannelli, Presidente Chimica Verde Bionet

Agricoltura Slides-Mannelli (701.8 KiB)


L’alternativa dei bioteli pacciamanti: costi e benefici Sara Guerrini, Novamont
L’esperienza “Cascina Pulita” Anselmo Montermini, Consorzio Fitosanitario Provinciale di Reggio Emilia

Agricoltura Slides-Montermini (421.2 KiB)


Ore 11,15 – 12,00 – Acqua

Fertirrigazione sotterranea del mais seminato su sodo
Marco Acutis, Università degli studi di Milano

Agricoltura Slides-ACUTIS (584.8 KiB)


Apporti idrici alle colture di campo: l’esperienza Romagnoli sulla patata
Guglielmo Donadello, Legambiente Agricoltura Italiana di Qualità
Discussione

Ore 12,00 – 13,00 – Mezzi Tecnici

L’evoluzione del settore: il caso dei biofumiganti,
Luca Lazzeri, CRA CIN Bologna

Agricoltura Slides-Lazzeri (489.0 KiB)


I corroboranti,
Carlo Bazzocchi, FIRAB Fondazione per la Ricerca in Agricoltura Biologica e Biodinamica.

Agricoltura Slides-Bazzocchi (900.1 KiB)

[/gn_spoiler]

Seminario – Rifiuti e sottoprodotti in agricoltura

Giovedì 26 febbraio, Sala Amati

[gn_spoiler title=”Interventi del convegno” open=”0″ style=”2″]
  • La gestione dei rifiuti nelle aziende agricole alla luce della nuova normativa: quali semplificazioni Donato Rotundo, Responsabile ambiente Confagricoltura

    Rifiuti Slides-Rotundo (562.1 KiB)

  • Classificazione dei sottoprodotti e loro utilizzazione in agricoltura Sofia Mannelli, Presidente Chimica Verde Bionet

    Sottoprodotti Slides-Mannelli1 (1.7 MiB)

[/gn_spoiler]


[gn_box title=”CTS – Green Chemistry” color=”#32841B”]

Fabrizio Adani, direttore Gruppo Ricicla – Università di Milano; Stefano Amaducci, Università di Piacenza; Luciana Angelini, Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali – Università di Pisa; Marco Benedetti, imprenditore; Guido Bezzi, resp. agronomia CIB; Giovanni Cannata, commissario INEA; David Chiaramonti, Ing.Meccanica e Ing.Ambiente e Territorio-Università di Firenze;  Stefano Ciafani, vicepresidente Legambiente;  Daniele Colombo, InnovHub – stazioni sperimentali per l’industria- Milano; Beppe Croce, direttore Chimica Verde Bionet; Lorenzo D’Avino, ricercatore CRA CIN Bologna; Francesco Ferrante, vicepresidente Kyoto Club;  Paolo Foglia, Direttore ricerca e sviluppo ICEAGabriele Fontana, Cluster Spring; Giuseppe Garcea, Responsabile Ambiente & Certificazioni di Prodotto CCCP; Romano Giovanardi, Facoltà di Agraria – Università di Udine;  Daniel Ku, National Taiwan University; Andrea Lazzeri, Scienza e Tecnologia dei Materiali – Università di Pisa; Luca Lazzeri, ricercatore CRA; Sofia Mannelli, presidente Chimica Verde Bionet; Massimo Monteleone, Università di Foggia; Biagio Pecorino, Economia ed estimo rurale-Università di Catania; Sergio Piccinini, CRPA; Vito Pignatelli, Enea e presidente Itabia; Esther Schembari, Chimica Verde Bionet; Germano Tosin, Regione Piemonte; Giampietro Venturi, consulente; Fabrizio Zago, chimico industriale; Alessandro Zatta, Chimica Verde bionet.  

[/gn_box]