BIO4A Progetto Horizon 2020 sui carburanti sostenibili in aviazione

Il progetto BIO4A sperimenterà per la prima volta in Europa la produzione industriale a larga scala di combustibili sostenibili per aviazione, l’impiego di questi volumi di biojet in voli commerciali, e studierà il recupero di terreni marginali aridi nei paesi mediterranei nell’UE per la coltivazione di materie prime oleaginose finalizzate alla produzione di questi biocombustibili.

Coordinato dal Consorzio RE-CORD (Consorzio per la Ricerca sulle Energie Rinnovabili) dell’Università di Firenze, il progetto BIO4A (Biocarburanti sostenibili per l’aviazione) avrà una durata quadriennale e si concluderà nel 2022. L’iniziativa europea sarà portata avanti da un consorzio internazionale composto da partner provenienti da Francia, Olanda, Spagna, Belgio ed Italia: TOTAL, SkyNRG, Centro Nazionale Spagnolo per le Energie Rinnovabili (CENER), Camelina Company España (CCE), Centro di Ricerca Comune-Ispra (JRC) della Commissione europea, ed ETA-Florence, società fiorentina attiva nel settore delle energie rinnovabili dal 1994.

Scarica il Comunicato Stampa del 25 maggio 2018


BIO4A
Contatti: David Chiaramonti,
email: info@re-cord.org
tel. +39 055 2758690
Website: www.re-cord.org

Il progetto Bio4A (Biocarburanti sostenibili avanzati per l’aviazione) ha ricevuto un finanziamento dal programma di ricerca e innovazione dell’Unione europea Horizon 2020 attraverso il grant agreement n. 789562. Il progetto risponde alla call “Enabling pre-commercial production of advanced aviation biofuel” (LCE-202016-2017).

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.